martedì 31 luglio 2012

Il Dittatore



Hafez Aladeen è un dittatore capriccioso ed egoista che opprime la popolazione di Wadiya, uno stato immaginario del Nord Africa. Le Nazioni Unite lo invitano ad abbandonare il suo regime in nome della democrazia, e così si ritrova negli Stati Uniti a difendere il suo potere e ad approcciarsi con un paese culturalmente molto diverso. Si tratta di una commedia comica ispirata al libro di memorie di Saddam Hussein, che tocca corde sensibili quali il terrorismo e l'oppressione, il tutto in chiave ironica. 
Sacha Baron Cohen torna al cinema nei panni di un nuovo personaggio, il quarto dopo Ali G, Borat e Brüno, mantenendo la sua caratteristica irriverenza. Dalla sua recente interpretazione in Hugo Cabret, porta con se l'attore Ben Kingsley che recita nella parte di Tamir, zio di Aladeen. Il Dittatore è il terzo film di Sacha Baron Cohen diretto da Larry Charles. Nel film vi sono dei cameo con Megan Fox e Edward Norton.

venerdì 27 luglio 2012

Fratello, dove sei?


Fratello, dove sei? (O Brother, where art thou?) è un film del 2000 diretto dai fratelli Joel Coen ed Ethan Coen, liberamente tratto dall'Odissea di Omero.
La trama si sviluppa verso la fine degli anni 30, nel Mississippi, dove tre galeotti fuggono dai lavori forzati alla ricerca di un tesoro da un milione di dollari che è stato sottratto e nascosto da uno dei tre fuggiaschi. Il loro cammino sarà tempestato da curiosi personaggi e assurdi avvenimenti, passeremo da un cieco che rivelerà il futuro ad un balordo venditore, da un negro che ha venduto l'anima al diavolo all'incontro con delle sirene. Una stravagante storia curata e scritta dai fratelli Coen
Vincitore nel 2002 per la miglior colonna sonora e vincitore di un Grammy Award.

giovedì 26 luglio 2012

Al Magnus

Claire de Lune

"La fotografia ha scelto me, non viceversa. Non avevo davvero altra scelta!" Al Magnus

Al Magnus è un'artista francese dall'impronta surrealista che unisce fotografia ed elaborazione digitale per dare forma a mondi onirici e fiabeschi.
Nel suo sito web racconta di aver cominciato a conoscere la fotografia all'età di dieci anni, e da allora è nata una passione che l'ha portato a studiare le stampe in bianco e nero e gli effetti della luce. In seguito si è approciato alla scienza, qualificandosi come fisico e chimico. Le nozioni acquisite gli hanno permesso di raggiungere una migliore padronanza degli strumenti tecnici con cui lavorare. E i risultati si vedono.
Le sue opere sono frutto di un lavoro minuzioso e curato nei dettagli, che talvolta richiede molto tempo in attesa dello scatto ideale, al fine di trovare il giusto scenario o la luce desiderata. Una volta raccolti tutti questi elementi, il resto del processo è dedicato all'elaborazione digitale e alla stampa.

martedì 24 luglio 2012

Andrè Carrilho



"Cerco di combinare diversi linguaggi grafici in uno solo, dal disegno a matita agli effetti creati al computer alla campionatura di trame. Il mio obbiettivo consiste nel creare un vocabolario visivo che sia nello stesso tempo flessibile e vario in un quadro coerente."
Andrè Carrilho

André Carrilho (1974) è uno straordinario artista portoghese contemporaneo. Illustratore, fumettista, animatore, caricaturista; ha lavorato per importanti giornali e riviste, da Vanity Fair al New York Times. Può vantare numerosi premi nazionali quali il Gold Award della Society for News Design e il World Press Cartoon, e ha esposto le sue mostre in vari paesi del mondo.

Un'artista davvero interessante e ricco di qualità, con uno stile sciolto e deciso. Le sue opere trasmettono sempre un messaggio a chi le osserva. Di sicuro colpisce la sua capacità nel creare caricature, così accattivanti e giocose, che non risparmiano nessuno: cantanti e compositori, sportivi, politici, scrittori, pittori e architetti, registi e attori... Eccone qui di seguito alcune:


lunedì 23 luglio 2012

Chuck Palahniuk - Fight Club



Si tratta di uno dei libri più importanti del ventesimo secolo, l'esordio di Chuck Palahniuk nel mondo della letteratura. Aiutato nel suo successo grazie al regista David Fincher che ne ha fatto una trasposizione cinematografica che lo ha reso un "cult"

Fight Club racconta la storia di un anonimo protagonista in una piena crisi di valori. Un uomo con forti problemi di insonnia, che avranno sollievo solo ai ritrovi di malati terminali o gravi.
Incontrerà nella sua vita Tyler Durden, un uomo che ha per filosofia il ritorno dell'uomo ad uno stato quasi primitivo, per liberarlo dai mali della società e ritrovare i veri valori. Apriranno insieme in segreto il "Fight Club" un incontro di uomini stanchi e arrabbiati che scopriranno nel pugilato il sollievo e lo sfogo alla propria ira repressa. Tutto questo porterà ad un concaterarsi di avvenimenti che condurranno il protagonista all'interno di un fanatico progetto ecoterrorista.
Non posso spoilerare altro, vi rovinerei un vero capolavoro.

Amos Oz - Una pantera in cantina


Una pantera in cantina. Un animale intrappolato in uno spazio. Una creatura ansiosa che ha voglia di fuoriuscire, si agita e si dimena. Così si sente Amos Oz in questa perla autobiografica, ripercorrendo l'estate del 1947 quando era ancora un ragazzino ebreo di dodici anni a Gerusalemme, durante gli anni dell'occupazione inglese in Palestina subito successivi all'Olocausto.
Amos Oz, soprannominato dai coetanei Profi per la sua spiccata intelligenza, rivive i giorni trascorsi con i suoi amici e la società segreta che avevano fondato per difendere la loro amata patria dagli inglesi. Ma soprattutto ricorda dell'amicizia nata con il nemico, un sergente inglese dall'animo buono affascinato dalla cultura del popolo ebreo. Da questa vicenda nasce una serie di riflessioni sui valori, l'amicizia, il tradimento, nonché di racconti sulla famiglia, lo stile di vita vita a quell'epoca e il tumultuoso periodo storico che la Palestina si trovava ad affrontare. Il tutto visto con gli occhi di un ragazzino dalla mente brillante e dall'animo in agitazione, come un pantera in cantina.

giovedì 19 luglio 2012

Manifesto di presentazione


Mnemosyne Art Blog nasce dall'idea di un gruppo di giovani creativi appassionati di arte, cinema, musica, letteratura, e tutto ciò che ha una vena di creatività. Questo blog vuole essere una raccolta di informazioni su artisti contemporanei e del passato, recensioni e scambi di opinioni.
Ci auguriamo che questo nostro progetto cresca e venga apprezzato!

Enjoy Mnemosyne!

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...