mercoledì 22 agosto 2012

Il favoloso mondo di Amelie


Il favoloso mondo di Amelie è un film francese del 2001, scritto e diretto dal regista e sceneggiatore Jean-Pierre Jeunet.
Amelie Poulain è una graziosa e ingenua fanciulla che lavora come cameriera al Café des 2 Moulins di Montmartre a Parigi. Con una madre nevrotica e un padre freddo e distaccato, Amelie è cresciuta sola e senza amici, dilettandosi a creare attorno a se un mondo fiabesco popolato da creature immaginare. Un giorno trova casualmente nel suo appartamento una vecchia scatola, contenente i ricordi d'infanzia di un bambino vissuto lì qualche decennio prima. Decide di trovare il suo proprietario per restituirla e, visto il risultato soddisfacente, Amelie si impegna a fare del bene alle persone che le stanno accanto. Nel suo percorso si imbatterà in Nino, un ragazzo introverso e strano, in cui Amelie si riconosce e innamora. Il favoloso mondo di Amelie ci fa capire quanto sia bello rendere felici chi ci sta accanto, ma che è importante anche fare qualcosa per noi stessi.

Questa pellicola ha ottenuto un grande successo in Europa e una buona accoglienza anche in America, diventando tra i film francesi maggiormente apprezzati e riconosciuti dell'epoca contemporanea. Gran parte del merito va alla caratterizzazione dei personaggi e alla scelta degli attori, che calzano alla perfezione nella loro parte offrendoci anche un'interpretazione davvero buona. Tra tutti spicca naturalmente Amelie, una dolcissima ragazza interpretata dalla bellissima quanto brava Audrey Tautou, che con questo film ha dato prova delle sue grandi capacità. Le musiche sono di Yann Tiersen, compositore e polistrumentista francese, che grazie a questo film ha raggiunto la popolarità anche all'esterno.
Una curiosità: il Café des 2 Moulins e la drogheria di Colignon sono due attività realmente esistenti a Parigi, a cui il regista Jean-Pierre Jeunet ha chiesto il permesso per girare alcune scene del film. Grazie al successo del film, sono diventate due mete per i turisti e gli appassionati.

Opinione personale. Raccontato come una favola con tanto di voce narrante, questo film emana una grande dolcezza tramite la storia, i personaggi e le ambientazioni, senza però cadere nel perbenismo. Fin dall'inizio viene annunciato che la vita della graziosa Amelie cambierà nel giro delle prossime 48 ore, dopo di che il meccanismo con cui i fatti sono incastrati tra di loro rende la trama incalzante e mai noiosa. Tutto questo, condito con scenari ovattati della bella Parigi e personaggi ben studiati nel loro profilo psicologico, rende questo film una perla del cinema francese contemporaneo. Una nota di ulteriore merito va alle musiche del talentuoso Yann Tiersen: il film è pervaso dal suono del pianoforte e della fisarmonica, che creano così una colonna sonora che contraddistingue questa pellicola e si sposa perfettamente con lo scenario parigino. Un film che mi ha colpito molto, incalzante, divertente e magico.

Informazioni generali. Titolo originale: Le fabuleux destin d'Amélie Poulain. Paese: Francia, Germania. Anno: 2001. Durata: 120 min. Genere: commedia, romantico. Regia: Jean-Pierre Jeunet. Sceneggiatura: Guillaume Laurant. 

Attori principali. Audrey Tautou: Amélie Poulain. Mathieu Kassovitz: Nino Quincampoix. Rufus: Raphaël Poulain. Lorella Cravotta: Amandine Poulain. Serge Merlin: Raymond Dufayel, l'uomo di vetro. Jamel Debbouze: Lucien. Clotilde Mollet: Gina. Claire Maurier: Suzanne. Isabelle Nanty: Georgette. Flora Guiet: Amélie a 6 anni. André Dussolier: Voce narrante.

Consigliato: Si lo consiglio, un film davvero divertente e romantico, adatto a un pubblico anche maschile oltre che femminile. Vi lascerà incantati!

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...