sabato 11 agosto 2012

Stephen King - Blaze


Uno dei primi racconti di Stephen King, scritto nel 1972 quando ancora firmava i suoi romanzi come Richard Bachman, scoperto e pubblicato solo nel 2007 a distanza di quasi 30 anni dalla nascita. Stephen King scrive nell'introduzione: "Mi parve forte mentre lo scrivevo e mi parve una schifezza mentre lo rilessi". E dopo (lo ripeto un' altra volta perchè sia chiaro) 30 anni di oblio venne ripescato alla Fogler Library del Maine e rivisitato da Stephen King.

Blaze è un grande omone alto più di due metri, con la testa ammaccata e intellettualmente tardo. Insomma, un pericoloso bambino di grossa stazza che tenterà, insieme al caro amico George (la mente), di rapire il neonato di una famiglia benestante per chiedere un riscatto. Sfortunatamente George muore tre mesi prima il rapimento, ma Blaze continua ad avere visioni e lunghi dialoghi con l'amico defunto. Una storia tanto originale nella sua semplicità scritta da uno dei più grandi scrittori (a mio parere, di tutti i tempi).

Opinione personale. Geniale. Bellissimo, un altro capolavoro di Stephen King firmato con lo pseudonimo di Richard Bachman. Non proprio un horror, non proprio noir, un racconto originale e ben scritto. Una volta arrivato a metà libro (come succede con la maggior parte dei suoi scritti) non riesci più a fermarti. A tratti commovente con la felicità che sa darti un neonato, e a tratti duro con salti tra presente e passato che tiene attaccato il lettore con la curiosità e la sorpresa


Dettagli. Titolo: Blaze. Autore: Stephen King. Genere: Romanzo. Editore italiano: Sperling Paperback.  Pagine: 364.  Prezzo: €9,90.

2 commenti:

  1. Blaze e Giorge ricordano molto George Milton e Lennie Small di "Uomini e Topi". Penso che sia un omaggio di Stephen King a Steinbeck.

    RispondiElimina
  2. https://aquilanonvedente.wordpress.com/2015/06/24/blaze/

    RispondiElimina

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...