mercoledì 31 ottobre 2012

Stephen King - Misery


"Quando guardi nell'abisso, l'abisso guarda in te." Friedrich Nietzsche.

"Misery" è un racconto di Stephen King nato da un'ispirazione improvvisa durante un volo in aereo diretto a Londra, nel settembre del 1984. Lo scrittore ci rimuginò sopra per tutto il viaggio e una volta arrivato all'hotel non riuscì a prendere sonno. Il portiere lo condusse a quella che era stata la scrivania di Rudyard Kipling, nella quale il noto scrittore morì di emorragia celebrale mentre componeva la sua ultima opera. Lì Stephen King scrisse su un block notes le prime 16 pagine di quella che sarebbe stata una delle sue opere migliori.

martedì 30 ottobre 2012

Jacek Yerka


Quando pensiamo al Surrealismo la mente si proietta subito agli illusori mondi di Dalì, agli enigmatici uomini col cappello a bombetta di Magritte, alle colorati e fantasiosi giochi di forme di Mirò. Il Surrealismo è un mondo immaginario e assurdo, intrinseco di un innato fascino che lo rende pienamente meritevole di essere considerato uno dei periodi più intricanti della storia dell'arte. E' un movimento forte e ancora vivo, che tutt'ora continua ad ispirare nuovi artisti nel panorama contemporaneo. Jacek Yerka è uno di questi, un pittore dalla stravagante mente surrealista e dalla precisa mano fiamminga.
Jacek Yerka è di origini polacche, classe '52. Proviene da una famiglia di artisti che l'anno fatto crescere in un ambiente pervaso di creatività tra carta, colori e pennelli. Il bambino ha sviluppato così una propensione al disegno e alla scultura, ma non abbastanza da indurlo a intraprendere una carriera artistica: Yerka voleva indirizzarsi verso l'astronomia o la medicina. All'ultimo anno di studi finalmente cambia idea, e segue quella strada già segnata nel suo destino e che lo porterà a diventare il pittore che è oggi. Inizia così a studiare arte e design grafico, arrivando a laurearsi alla Facoltà di Belle Arti presso l'Università Nicolò Copernico di Toruń. Nel 1980 inizia ufficialmente a lavorare come pittore, grazie ad alcune commissioni e contratti formati con diverse gallerie.

lunedì 29 ottobre 2012

Detachment - Il Distacco



"Detachment - Il Distacco" è un film del 2011 diretto dal regista britannico Tony Kaye, famoso per il capolavoro "American History X". Una storia poeticamente malinconica che ruota attorno ai mali della società al giorno d'oggi, ma pervasa da un velo di bellezza artistica, letteraria e filosofica, suggeriti come una sorta di soluzione ai problemi che ci affliggono.
Il film apre con una citazione di Camus, filosofo e scrittore francese del Novecento: "Non mi sono mai sentito allo stesso tempo così distaccato da me stesso e così presente nella realtà". Henry Barthes è un insegnante precario di letteratura che si presta per un periodo di supplenza in un liceo di una cittadina americana. E' un uomo dall'animo forte, intelligente e dalla spiccata sensibilità ma il suo volto malinconico nasconde il trauma della perdita della madre. Si prende cura del nonno materno che ha perso la ragione dopo la morte della figlia, e vive in un ospizio dove non riceve le dovute attenzioni di cui ha bisogno da parte del personale. Oltre ai problemi familiari, Henry si ritrova ad affrontare una situazione disperata all'interno del liceo: gli studenti non hanno un minimo di disciplina e ambizione, sono irrispettosi non solo nei confronti di altri compagni ma anche degli insegnanti che si ritrovano a svolgere il proprio compito in un'ambiente frustrante.

venerdì 26 ottobre 2012

Ecodesign

Da un po' meditavo di aprire un nuova rubrica su arte che fa parte del nostro quotidiano: il design. Si tratta di un argomento che racchiude molte sfaccettature, in quanto identifica la progettazione e realizzazione di oggetti ma comprende anche l'aspetto dell'utilità e praticità, dell'innovazione, del senso estetico e possibilmente dell'eco-sostenibilità. Il design si presta a tutto ciò che ci circonda, ogni singolo oggetto è stato studiato e curato con dedizione, e quest'arte si approccia a molti altri ambiti ritrovandola così tra gli utensili della cucina come nello schermo con cui state leggendo questo articolo. Sicuramente il senso estetico è un fattore molto importante, ma ciò a cui molti designer aspirano è concepire un'idea geniale, magari che faciliti la vita di ciascuno nella routine quotidiana e che faccia pensare agli altri "Cavolo perché nessuno non ci ha mai pensato prima?". Ma c'è un altro aspetto che ammiro davvero molto, che forse purtroppo non è ancora diffusissimo ma che spero lo sia molto presto: fare design eco-sostenibile, magari riciclando ciò che ormai non serve più, trasformandolo e rendendolo nuovamente utile attribuendogli anche un tocco di innata originalità. Quanti oggetti che gettiamo, giocattoli rotti, elettrodomestici, bottiglie di plastica,... Stiamo accumulando il mondo di immondizia quando basterebbe davvero poco per rimediare e recuperare qualcosa, tornando a dare un senso a quell'oggetto che prima non ci interessava. Il riciclaggio può divenire un'arte e a ciò voglio dedicare questo primo articolo della rubrica design, proponendo 5 idee che maggiormente mi hanno colpita per praticità e/o simpatia. Alcune sono semplici da ricreare anche a casa nostra, altre sono un po' più complesse ma da ammirare senz'altro per la genialità!


Foto via Monster Fresh
L'artista concettuale Alyce Santoro in collaborazione con Julio Cesar ha creato una serie di cravatte con i nastri di vecchie musicassette. Il tessuto è composto per il 50% da nastro e per l'altra metà da polyestere colorato, una pensata davvero geniale per ridare vita a un genere di oggetto che ha regalato emozioni a molte persone e che viene ricordato con una certa nostalgia, inoltre tramite la testina di un mangiacassette e un paio di cuffie (qui il video) è possibile ascoltare la musica incisa sui nastri che compongono il tessuto. Con questo innovativo materiale, prodotto sotto il nome di Sonic Fabric, sono state creati anche altri capi d'abbigliamento come vestiti, borse, cappelli e sciarpe.

martedì 23 ottobre 2012

Alessandro Guerani


Da un po' abbiamo aperto al rubrica Arte culinaria, ed è ormai evidente come questa forma di creatività vada di pari passo con la fotografia. C'è chi ama stare dalla parte dei fornelli mescolando sapori, componendo nuovi accostamenti, decorando con dedizione i propri piatti come autentiche opere d'arte. Altri invece preferiscono stare dietro la lente catturando l'essenza del soggetto, con una maestria che riesce a intrappolare non solo i colori e la luce ma che sembra trasmettere anche il profumo e il gusto. Alessandro Guerani è uno di questi.

lunedì 22 ottobre 2012

Betty Boop - Minnie the Moocher


Torniamo un po' indietro nel tempo, ai primi passi nel mondo dell'animazione. Quando ancora non erano stati introdotti i colori e un breve cortometraggio costava mesi di duro lavoro. Negli anni Trenta entrò in scena Betty Boop che tuttora viene considerata un'icona nel mondo dell'animazione americana. Cappelli alla moda, occhioni grandi, labbra a bocciolo, curve sinuose e vestito succinto: Betty è una giovane dolce e maliziosa che incarna la tipica ragazza alla moda negli anni del jazz. Fu creata dai fratelli Fleisher che all'epoca, con il loro ingegno e la loro fantasia, furono tra i pochi a tenere testa a Walt Disney. I cortometraggi di Betty Boop ebbero purtroppo una fine prematura e furono prodotti solo dal 1932 al 1939: la spensierata ragazza e il suo fascino erotico non furono apprezzati dal pubblico troppo conservatore degli anni della Grande Depressione americana. Un vero peccato, ma Betty non è mai stata dimenticata nel tempo e nell'epoca attuale, dove l'erotismo ha confini molto più ampi, viene pienamente apprezzata.

giovedì 18 ottobre 2012

Una notte da leoni


"Una notte da leoni" (The Hangover) è un film del 2009 diretto da Todd Philips e scritto da John Lucas. Narra le disavventure di quattro amici che partono per Las Vegas in occasione dell'addio al celibato di uno di loro. Si risvegliano il giorno dopo nella stanza della suite che avevano prenotato, storditi e completamente immemori della caotica nottata appena trascorsa: si accorgono subito che manca uno del gruppo, il futuro sposo. Inizia così l'assurda ricerca del festeggiato scomparso, ricostruendo tutto ciò che è accaduto durante quella folle notte.

mercoledì 17 ottobre 2012

Richard Matheson - Altri regni



Alla bellezza di ottantaquattro anni Richard Matheson scrive nel 2011 "Altri regni". Un romanzo fantasy-horror con una forte impronta gotico-inglese. Narra l'adolescenza di Alexander White vissuta nell'epoca della Grande Guerra, spostandosi dalle trincee alle campagne inglesi, luoghi pieni di misteri e creature tipiche dei racconti gotici. Un libro completamente diverso dai suoi precedenti, autore di opere che hanno ispirato film come "Al di la dei sogni", "Io sono Leggenda", "Duel", "Trilogia del terrore" e "Radiazioni BX". Uno degli scrittori più importanti del XX secolo.

martedì 16 ottobre 2012

Oktapodi


Per amore si può fare di tutto, anche tirare fuori un coraggio e una forza straordinari che non pensavamo di avere! Questa è la storia di due polipi innamorati che vengono separati: l'amata viene portata via in un furgone e destinata a diventare cibo per gli umani. Inizia così una corsa per salvare e ricongiungersi alla sua dolce metà, tra le intricate stradine dell'isola di Santorini in un affascinante scenario greco.

venerdì 12 ottobre 2012

Donnie Darko


"Svegliati. Ti ho osservato a lungo. Sono qui, vieni. Più vicino. 28 giorni, 6 ore, 42 minuti, 12 secondi. Ecco quando il mondo finirà." -Frank

"Donnie Darko" è un film del 2001, debutto del regista Richard Kelly che ne ha curato anche soggetto e sceneggiatura. Ha riscosso un successo mondiale solo nel 2004 grazie ad un passaparola tra appassionati di cinema, e ora è ritenuto uno dei migliori film della storia. Tanto che nel 2004 è stato riproposto nelle sale in versione Director's Cut, raggiungendo più di € 2.000.000 di incassi solo in Italia. Questa prima opera di Richard Kelly è così divenuta un cult.
Donnie Darko è un ragazzo in piena età adolescenziale che, oltre ai problemi dell'età, soffre di schizofrenia ed è sotto cura tra analisi e psicofarmaci. Durante la notte del 2 ottobre 1988, il motore di un aereo precipita dal cielo e cade nella sua camera da letto: Donnie viene salvato da Frank, un amico immaginario travestito da coniglio che lo seguirà per tutto il film cercando di dare un senso alla sua "salvezza". Dalla notte dell'incidente cominceranno a verificarsi una serie di curiosi avvenimenti, concatenati tra loro come ingranaggi, che troveranno spiegazione solo a fine film. Una pellicola dal carattere fantascientifico che tratta anche di filosofia e viaggi temporali, con una cadenza narrativa ordinaria curata dalla mano di Richard Kelly e da un montaggio e una colonna sonora eccezionali, che tengono l'osservatore sospeso e ipnotizzato fino alla fine.

mercoledì 10 ottobre 2012

Catalina Estrada


Catalina Estrada è un'illustratrice la cui tecnica è strettamente legata al mondo della grafica. Originaria della Colombia, dal 1999 vive come illustratrice e graphic designer freelance a Barcellona.
Le sue illustrazioni sono ispirate al folklore latino-americano, che viene reinterpretato fino a diventare la chiave a mondi illusori e fantasiosi, dominati da creature fantastiche immerse in una flora armoniosa. Un gioco di colori che trasmette una sorprendente bellezza e serenità grazie a forme sinuose, texture elaborate, composizioni simmetriche, minuziosità nei dettagli e tinte brillanti. Catalina Estrada esprime attraverso il suo linguaggio visivo tutta la passione che  prova per la natura e i colori.
Il suo stile originale ha attirato l'attenzione di molti brand che hanno così utilizzato la sua arte in campo pubblicitario e nella decorazione dei loro stessi prodotti, arrivando ad abbracciare così anche l'ambito della moda. Alcuni noti stilisti hanno infatti collaborato con Catalina Estrada dando vita a collezioni di vestiti e accessori i cui tessuti presentano le opere di questa fantasiosa artista.

martedì 9 ottobre 2012

Architetture bizzarre nel mondo #2

L'idea delle architetture bizzarre mi ha così interessata che ho deciso di portare avanti questa iniziativa della mia collega Mary, presentando altri cinque edifici e riportando una loro breve descrizione, frutto della ricerca tratta da varie fonti nel web. Pillole di curiosità per chi è appassionato di architettura o semplicemente è attratto dalle cose insolite.


Piano House (An Huo, Cina). Un edificio davvero insolito ed elegante, che definirei poetico per chi è amante della musica. La parte a forma di pianoforte consiste nell'unico piano della struttura mentre il violino, che esprime tanta leggerezza grazie alla sua trasparenza dovuta all'utilizzo del vetro come materiale, racchiude al suo interno la scala d'accesso. Questo edificio è stato costruito in una piccola cittadina, non si hanno molte informazioni a riguardo ma alcune fonti (purtroppo non attendibili) affermano che sia stato costruito dal governo locale, come simbolo di sviluppo e per attirare interesse nella zona. 

lunedì 8 ottobre 2012

Alma


"Alma" è un cortometraggio del 2009 scritto e diretto da Rodrigo Blaas. La protagonista, da cui prende nome il corto, è una bambina curiosa e vivace come la maggior parte dei ragazzini della sua età. Camminando da sola per strada, si trova davanti alla vetrina di un cupo e desolato negozio di giocattoli, su cui è esposta una bambola con le sue stesse sembianze. Un breve racconto dal carattere horror, che tiene sospesi e incuriositi fino alla fine per capire cosa si nasconde al'interno a questo tetro negozio, e speranzosi che la piccola Alma non si cacci nei guai.

giovedì 4 ottobre 2012

Il Grinta



"Il Grinta" è un film western del 2010 dei fratelli Coen, tratto dal romanzo omonimo di Charles Portis e remake della trasposizione cinematografica del 1969 di Henry Hathaway.
Mattie Ross (Heilee Steinfeld) è un'arguta ragazza di 14 anni rimasta orfana del padre. Essendo la figlia maggiore si incarica di assicurarsi che l'assassino, un certo Tom Chaney (Josh Brolin), venga catturato e riceva la giusta condanna. Ingaggia così lo sceriffo Rooster Cogburn (Jeff Bridges), riconosciuto per la sua grinta oltre che per la propensione al bere, e partono alla ricerca dell'assassino. Alla spedizione si unirà anche il texas ranger LaBouef (Matt Damon), con l'intento di catturare lo stesso uomo ma con altre accuse.

mercoledì 3 ottobre 2012

Annie Leibovitz

Annie Leibovitz, autoritratto

Annie Leibovitz è nata il 2 ottobre 1949 a Waterbury (Connecticut) ed è una famosa fotografa americana. Si è artisticamente formata al San Francisco Art Institute e dal 1970 ha intrapreso una collaborazione come fotografa per la rivista Rolling Stone, divenendo capo fotografo solo tre anni dopo. Nel corso della sua carriera si è successivamente avvicinata alle riviste di moda, entrando a far parte dello staff di Vanity Fair nel 1983 e di Vogue nel 1998. La sua arte si è prestata anche nel campo pubblicitario realizzando importanti campagne per noti marchi. Ha pubblicato vari libri in cui raccoglie i suoi migliori scatti e ha realizzato mostre in musei e gallerie di tutto il mondo, tra i quali la National Portrait Gallery, il Brooklyn Museum, la National Portrait Gallery di Londra, e molti altri. Il suo lavoro è stato omaggiato di più riconoscimenti, come la Medaglia del Barnard College di Distinzione e il premio Infinity in Fotografia Applicata dal Centro Internazionale di Fotografia.

martedì 2 ottobre 2012

The Piano


In occasione della festa dei nonni, proponiamo un cortometraggio in tema. Un uomo anziano suona al pianoforte e la musica rievoca in lui alcuni momenti del suo passato: la donna che ha amato, la tragicità della guerra e la felicità dell'infanzia. A fargli da compagnia ora c'è il giovane nipotino.
Questa piccola opera è di Aidan Gibbons, prodotta all'Università dello Hertfordshire, in Inghilterra. Un corto davvero breve e semplice, che riesce comunque a toccare il cuore e lasciarci un emozione, complice la meravigliosa musica di Yann Tiersen. "Comptine d'un autre été: l'après midi" è il titolo della sonata che il protagonista ci fa ascoltare al piano, e la durata del cortometraggio coincide proprio con quella della musica, diventando nell'insieme complementari.
Auguri a tutti i nonni e le nonne, che portano i segni e i ricordi di una vita vissuta e nelle loro parole racchiudono tanta saggezza.

lunedì 1 ottobre 2012

Carlos Ruiz Zafòn - Marina



"Marina" è un romanzo di Carlos Ruiz Zafòn scritto e pubblicato nel 1999 in Spagna, mentre in Italia è arrivato solo 10 anni dopo, nel 2009. Questo romanzo segna il passaggio dell'autore dalla narrativa per ragazzi ai romanzi per adulti. Ambientato verso la fine degli anni '70 in una macabra Barcellona che ancora sente il peso della seconda guerra mondiale. Oscar Drai è un adolescente quindicenne che ha l'abitudine di scappare dal cupo convento che lo ospita per girare le strade della città. Un giorno s'intrufola in una vecchia e maestosa casa attratto dalla melodia di un grammofono, fugge con la paura di essere scoperto portando con se un orologio  trovato li per caso. Il giorno seguente, pentito dell'accaduto, decide di restituirlo porgendo le sue scuse, e conoscerà così il proprietario della villetta, Gèrman Blau, e la figlia Marina, per la quale proverà un forte sentimento. Insieme cercheranno di scoprire un mistero e fare luce su una macabra storia avvenuta anni prima, durante la seconda guerra mondiale.


Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...