martedì 16 ottobre 2012

Oktapodi


Per amore si può fare di tutto, anche tirare fuori un coraggio e una forza straordinari che non pensavamo di avere! Questa è la storia di due polipi innamorati che vengono separati: l'amata viene portata via in un furgone e destinata a diventare cibo per gli umani. Inizia così una corsa per salvare e ricongiungersi alla sua dolce metà, tra le intricate stradine dell'isola di Santorini in un affascinante scenario greco.
"Oktapodi" è un corto animato del 2007 creato da un gruppo di stupendi del terzo anno della scuola francese Gobelins. Un progetto durato ben sette mesi a cui hanno lavorato Julien Bocabeille, Francois-Xavier Chanioux, Olivier Delabarre, Thierry Marchand, Quentin Marmier, Emud Mokhberi e Kenny Wood che ha scritto e registrato la musica, suonata a violino da Dorthy Kwon. La scelta di utilizzare due polipi come protagonisti è nata per due motivi: la comicità che questi simpatici animali riescono ad emanare e la sfida che il giovane gruppo di artisti si è posto davanti nel dare animazione a questi personaggi, che non sono affatto semplici da ricreare come fisicità e movenze.
La storia è davvero divertente, dolce e anche un po' riflessiva; si avvicina molto ai cortometraggi fabbricati da Pixar per la capacità di creare comicità esprimendo nel contempo una grande tenerezza. La grafica è davvero molto buona e dimostra un notevole virtuosismo nella creazione dell'ambientazione e soprattutto nella dinamicità dei soggetti. "Oktapodi" si è pianamente meritato vari riconoscimenti come miglior cortometraggio animato partecipando a festival come Courts Devant e Art Futura nel 2007, Ficci Baf, Anima Mundi e Casablanca nel 2008, e molti altri.
Potete visitare il sito ufficiale per altre informazioni, qui sotto il video: buona visione!


Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...