giovedì 24 gennaio 2013

Monsieur Lazhar


Ci sono delle volte, rare volte, che capita di vedere un film che ci colpisce particolarmente, non per il modo in cui viene raccontata la storia e neanche per l'originalità, ma perchè pensavamo che di certi temi fosse già stato raccontato tutto ciò che si poteva raccontare. Ed è con grande meraviglia che vi presento il film Monsieur Lazhar, un film francese diretto da Philippe Falardreu.


Il film inizia con la tragica scoperta di un'insegnante trovata impiccata in un aula della sua scuola elementare. Questo causa un grande dolore a tutto il personale docente e soprattutto agli allievi della sua classe. A sostituirla si presenta Bachir Lazhar, un insegnante algerino fuggito dal suo paese soggetto ad atti terroristici per richiedere asilo politico in Canada. Per via del suo tragico passato l'insegnante prende a cuore il dolore del lutto che gli studenti sono costretti a sopportare. Con questi presupposti vengono presentati vari temi sociali quale la solitudine dei figli nei confronti dei genitori, le restrizioni degli insegnanti riguardo l'insegnamento, ma soprattutto la manifestazione del lutto vissuto dai bambini, che non si dimostra diverso da quello di un adulto ma semplicemente più aperto alla condivisione del dolore. Questo aiuta anche Lazhar a confrontarsi con loro e a superare il lutto personale che viene svelato durante il film un poco alla volta.
Si tratta di un film che nonostante la sua semplicità riesce a trasmettere una tale passione in situazioni sociali che con gli anni sono cambiate nella cultura generale, come la restrizione educativa riguardo al contatto fisico. A tratti commovente, fa sorridere un po dalla felicità e un po' dall'imbarazzo. Ti fa capire come certi adulti non crescano mai, e come certi bambini acquistino maturità e forza nei momenti di difficoltà e fragilità.

Senz'altro questo film merita la candidatura all'Oscar come Miglior Film Straniero del 2012 e io spero vivamente che lo vinca. Non si propone come una storia semplice con la pretesa di strapparvi una lacrima per pietismo (come succede troppe volte). Questo è per me un cinema "intelligente" e spero che prenda sempre più piede a discapito dei film spazzatura che nascono dal profitto e muoiono nell'ignoranza.

"Monsieur Lazhar" - 2012 - Francia - Genere: Drammatico.
Regia e Sceneggiatura di Philippe Falardeu - Cast: Mohamed Said Fellag, Sophie Nelisse, Emilien Neron, Danielle Proulx.

Consigliato: Assolutamente si, cinema intelligente sotto ogni punto di vista. Toccante nella storia e delizioso nella sua semplicità.

Nessun commento:

Posta un commento

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...